BionMed News

Il principio dei “cinque no” di BioMed Proofreading® LLC

Il 27 Maggio 2015 il Washington Post ha riportato che BioMed Central ha recentemente ritrattato 43 articoli scientifici nel campo delle scienze biologiche a causa di “revisioni tra pari ‘falsificate’“. Elizabeth Moylan, il caporedattore di BioMed Central che si occupa dell’integrità nella ricerca, ha scritto che alcune delle “manipolazioni” sembrano essere state effettuate da agenzie che offrono revisione linguistica e assistenza nella presentazione ad autori di lingue diverse dall’inglese.

Siamo certamente consapevoli dell’esistenza di società di servizi linguistici che pubblicizzano “ghostwriting di articoli” e “pubblicazione garantita”. Questo provoca grande danno a società fornitrici di servizi come la nostra, che investono moltissimi sforzi nell’assicurarsi che professionisti delle scienze biologiche eseguano l’editing di articoli in lingua inglese, e compromette in maniera significativa la nostra competitività in Cina. Dato che queste società promettono la “pubblicazione garantita” di articoli accademici in inglese, non hanno alcuno scrupolo per quanto riguarda i mezzi utilizzati per ottenere tale scopo.

Nei suoi 12 anni di attività, BioMed Proofreading® LLC ha continuamente sostenuto il principio dei “cinque no”:

  1. No al ghostwriting. Occasionalmente i clienti chiedono se ci occupiamo di ghostwriting di articoli scientifici in inglese se vengono forniti dati e risultati. La nostra risposta è sempre “no”. Il motivo non è la mancanza di capacità, ma perché crediamo che questo comportamento sia inappropriato.
  2. No al ghostwriting delle risposte. I clienti ci chiedono di frequente se possiamo fornire risposte sostitutive alle opinioni di modifica dei revisori di bozze delle riviste. La nostra risposta è sempre “no”. Solamente soggetti autorevoli, capaci e qualificati possono rispondere a domande specifiche sulla ricerca scientifica. I servizi che possiamo fornire sono di tradurre risposte in inglese che siano state fornite nella lingua nativa dell’autore, e quindi di perfezionare la traduzione inglese.
  3. No alla pubblicazione garantita. Ci sono anche clienti che chiedono se possiamo garantire la pubblicazione dei loro manoscritti a seguito della nostra revisione e del perfezionamento dell’inglese. La nostra risposta è sempre “no”. Possiamo solo garantire di soddisfare gli standard di pubblicazione per quanto riguarda la lingua. Una vera società di revisione di manoscritti in inglese non “garantisce la pubblicazione”, perché non è un editore di riviste accadebiomedmiche. Se i risultati della ricerca scientifica vengono pubblicati dipende da diversi fattori:
  • se il tema della ricerca scientifica è all’avanguardia;
  • se i risultati della ricerca sono affidabili e interessanti;
  • se le scoperte della ricerca scientifica sono nuove;
  • se la discussione dei risultati è razionale e meticolosa;
  • se la composizione dell’articolo è ordinata, chiara e logica;
  • se l’inglese è chiaro, appropriato, standard e logico, ecc.

4. No all’assunzione di “revisori inglesi” la cui lingua madre non sia l’inglese. In aggiunta al controllo professionale delle abilità di revisione in inglese e correzione bozze in inglese, quando i titolari di dottorato fanno domanda di lavoro, verifichiamo anche se sono nati e cresciuti in una famiglia e in un ambiente educativo in cui viene parlato l’inglese. Se la risposta è no, non li assumiamo

5. No all’assunzione di revisori inglesi a cui manchi una formazione nelle scienze biologiche. Al momento continuiamo a focalizzarci esclusivamente sulle scienze biologiche (biologia, biochimica, medicina e farmaceutica), inclusa la chimica. Per questa ragione, se fanno domanda titolari di dottorato in linguistica inglese, non li assumiamo.

Una volta, nell’antichità, si diceva che “i saggi devono superare la prova di migliaia di anni”. Una volta che l’articolo è pubblicato, verrà sottoposto alle prove della scienza, del pubblico e del tempo. Se vengono utilizzati mezzi fraudolenti per pubblicare l’articolo, ciò equivale a seppellire una bomba a orologeria sul proprio percorso di vita, sufficiente a distruggere la propria carriera, integrità ed etica.  BioMed Proofreading LLC desidera prendere parte ad una collaborazione comune con la comunità scientifica e avanzare in maniera ferma e fiduciosa nei percorsi della scienza e dell’etica.

Direttore di BMP

Charles Lee

Chief manager of BioMed Proofreading® LLC

(4-22-2015)

Comments are closed.